© 2019 Studio di Psicologia e Mediazione Familiare Brescia - created by 2Piustudio.it

Le nostre attività

01.

L’approccio psicoterapeutico proposto dalla Dott.ssa Alice Bruschi é multifattoriale, viene utilizzata infatti, la Psicoterapia Cognitivo-Comportamentale di terza generazione, più concreta e centrata sul presente; la Schema Therapy, per un lavoro più profondo sulla personalità e la Terapia EMDR, per la cura dei traumi psicologici.

I motivi per cui più spesso si chiede una consulenza, e di cui ci occupiamo .sono:

  • Ansia;

  • Attacchi di panico;

  • Fobie;

  • Depressione;

  • Problematiche relazionali (familiari, lavorative, scolastiche);

  • Sostegno alla genitorialità (biologica e adottiva);

  • Disturbi psicosomatici;

  • Dipendenza affettiva;

  • Disturbi di personalità

  • Momenti di crisi generalizzata;

  • Separazioni e lutti

  • Traumi psicologici.

 
02.

Presso il nostro studio la coppia viene presa in carico a 360° cominciando da un percorso di psicoterapia finalizzato ad aiutare la coppia a comprendere e risolvere la conflittualità in corso, fino ad arrivare ad un percorso di mediazione familiare e di supporto legale qualora la coppia stessa decidesse di intraprendere il percorso della separazione.
L’approccio psicoterapeutico utilizzato per la terapia di coppia è di orientamento cognitivo comportamentale di terza generazione e focalizzato sulle emozioni. Una delle risorse che caratterizzano la nostra terapia è il lavoro d’équipe: due terapeuti, rispettivamente femmina e maschio ed entrambi presenti nella stanza di terapia, conducono la seduta di terapia di coppia. Questo binomio di genere aiuta ad avere una visione più completa del processo terapeutico.

Quando la coppia giunge alla nostra attenzione, si cerca di focalizzare insieme ad essa gli obiettivi del percorso: ristrutturare la coppia continuando la relazione, oppure optare per un percorso di separazione non conflittuale ed armonioso. Qualora nella coppia fossero presenti dei figli, viene, inoltre, proposto un percorso sulla genitorialitá condivisa da separati.

In caso di decisione di separarsi, poi, la coppia viene accompagnata in un percorso di mediazione familiare, corredato in alcuni casi da un percorso di supporto legale gestito da un avvocato esperto in diritto di famiglia.

 
03.

Nel nostro studio vengono attivati cicli di incontri di gruppo con diverse finalità: sostegno alla genitorialitá dopo la separazione, gruppi di adolescenti, gruppi di parola per figli di genitori separati, gruppi esperienziali per coppie, gruppi eterogenei terapeutici e di auto- mutuo aiuto.
Crediamo molto nella forza del gruppo e nel potere terapeutico insito nella modalità di condivisione tipica della terapia di gruppo, in quanto permette di rendersi conto che non si é i soli a sperimentare problemi e disagio psichico. Il gruppo, grazie alla guida degli psicoterapeuti, è finalizzato all'acquisizione della capacità di contenere e trasformare i vissuti portati dei singoli attraverso l’autoanalisi.

A questo proposito riserviamo uno spazio esclusivo per la terapia di gruppo il sabato pomeriggio.

Tra i format gruppali che offriamo nello studio offriamo: gruppi di sostegno alla genitorialitá per coniugi separati, gruppi di adolescenti, gruppi per l’autostima e per la gestione delle relazioni interpersonali.

 
04.

Da più di 10 anni ci occupiamo di conferenze su tutto il territorio, affrontando tematiche relative alla prevenzione del disagio psicologico. Collaboriamo con scuole e Comuni presso i quali vengono attivati corsi mirati per la popolazione. I corsi vengono trattati anche all’interno del nostro studio per un numero ristretto di persone, affrontando tematiche di varia natura legate al ciclo di vita.

La mindfulness, consapevolezza o presenza mentale, è la capacità di portare l’attenzione al momento presente in modo intenzionale e non giudicante. È l’abilità che tutti abbiamo di essere presenti, calmi, ricettivi, lucidi. Questa preziosa capacità è presente in ognuno di noi, ma spesso viene trascurata e non coltivata. Ci troviamo più frequentemente ad essere distratti, defocalizzati, preoccupati, agitati e reattivi. L’addestramento alla presenza mentale è un metodo pratico e sistematico utile per gestire stress, disagi psicologici di varia natura, insonnia, dolore cronico e per imparare a rispondere più efficacemente alle situazioni e ai problemi della vita quotidiana.

Nel nostro studio vengono proposti regolarmente corsi di mindfulness base di 5 incontri e corsi avanzati MBLC di 8 incontri, rivolti a coloro che vogliono aumentare il benessere e la qualità della propria vita. Durante i corsi si apprende ad entrare in contatto con le proprie esperienze interiori; accogliere le situazioni stressanti e attivare risorse per rispondere in maniera efficace.

Corso tenuto da:

Dott.ssa Alice Bruschi

Ansia, conoscerla per gestirla

Corso dedicato a coloro che soffrono di disturbi d’ansia e ai familiari.

Vengono illustrati i diversi disturbi d’ansia con particolare attenzione al disturbo d’attacchi di panico e ai meccanismi che sottendono al mantenimento dello stesso. Il corso delinea il funzionamento della mente e le trappole psicologiche che imbrigliano coloro che ne sono vittime. Infine vengono illustrati i trattamenti gold standard, distinguendo sia l’approccio farmacologico che quello psicoterapeutico. 

Corso tenuto da: 

Dott.ssa Alice Bruschi,

Dott. Valerio Gerardini. 

Superare i traumi psicologici

l corso è finalizzato a descrivere le conseguenze psicologiche del trauma legato ai più svariati eventi: lutti, violenza, abuso, diagnosi di malattia, separazioni, tradimenti e tutti gli eventi che vengono percepiti come traumi. Durante il corso vengono suggeriti spunti per distinguere la differenza tra un lutto patologico ed uno fisiologico, viene fatta distinzione tra i traumi avvenuti in età pediatrica e quelli in età adulta. Infine vengono illustrati gli studi scientifici di neuroscienze e le terapie più efficaci per il superamento, tra cui l' EMDR.

Corso tenuto da: 

Dott.ssa Alice Bruschi,

Dott. Valerio Gerardini. 

Dipendenza Affettiva

Il nostro corso sulla dipendenza affettiva tratta le problematiche di natura relazionale che sorgono nei casi in cui la relazione assuma i contorni patologici della dipendenza dal partner.

La struttura del corso è stata studiata per permettere ai partecipanti di apprendere, in un’ottica fondamentalmente pragmatica, importanti nozioni riguardo la gestione delle relazioni affettive ed il riconoscimento preventivo dei comportamenti critici dell’altro.

La prima parte del corso è finalizzata all’acquisizione di nozioni generali circa la dipendenza affettiva e le maggiori teorie scientifiche su essa elaborate nel corso dell’ultimo secolo. 
Nella seconda fase si risalirà alle origini della relazione affettiva nel ciclo di vita dell’essere umano, dalle prime fasi di vita del bambino fino ad arrivare all’età adulta.

La terza ed ultima fase del corso sarà focalizzata sugli attori in gioco nelle situazioni di dipendenza affettiva e sulle loro caratteristiche.

Il corso è strutturato per svolgersi in modalità interattiva, il nostro scopo primario è quello di dare alle persone degli strumenti concreti ed immediatamente spendibili nella vita quotidiana.

Corso tenuto da:

Dott.ssa Alice Bruschi

Dott Valerio Gerardini

Adescamento virtuale del minore

Il corso sull’adescamento virtuale del minore è finalizzato a dare a genitori, insegnanti, educatori ma anche cittadini non addetti ai lavori strumenti concreti ed immediatamente spendibili per prevenire il gravoso fenomeno dell’adescamento del bambino tramite social network, uno dei più pericolosi cyber-reati che, secondo stime ISTAT 2018 si collocano tra i 5 delitti più diffusi in Italia. 
Il corso è stato studiato appositamente per essere condotto alla presenza di gruppi misti di adulti ed adolescenti, ed è composto principalmente da tre sezioni distinte; la prima sezione è costituita dalla presentazione del fenomeno, da riferimenti alle leggi in merito e dalla descrizione dei dati relativi la sua diffusione nel mondo e nel nostro paese.

La seconda parte è principalmente improntata sulle caratteristiche degli attori coinvolti nel fenomeno, quindi rispettivamente il pedofilo ed il minore, con riferimenti anche ai fattori di rischio familiari.

Nella terza ed ultima parte verranno date nozioni pratiche agli adulti, consigli direttamente finalizzati alla prevenzione del fenomeno, oltre che un rapido accenno al recente fenomeno del sexting, ovvero la condivisione di materiale pornografico riferito a se stessi via social networkda parte degli adolescenti.

Il corso è strutturato per essere condotto in maniera interattiva e flessibile, coinvolgendo attivamente i partecipanti anche a seconda della composizione della platea e dell’età dei partecipanti.

Corso tenuto da:

Dott.ssa Alice Bruschi

Dott Valerio Gerardini

A.D.I.

Assistenza Domiciliare Integrata

Il servizio di Assistenza Domiciliare Integrata si configura come un intervento di osservazione ed assistenza domiciliare rivolto a famiglie con minori, inserito nel più ampio ventaglio della presa in carico psicodiagnostica del nucleo familiare o dei singoli membri.
Esso non si configura come un servizio educativo, ma come intervento operativo psico-sociale, strettamente connesso alla sfera valutativa e psicodiagnostica.
In questo intervento sono chiamati in causa due diversi livelli della presa in carico:

- PSI I°: è il livello della valutazione, della diagnosi e dell'eventuale trattamento psicoterapeutico, e viene gestito dalla figura dello PSICOLOGO o dello PSICOTERAPEUTA;
- PSI II°: è il livello dell' A.D.I. e viene gestito da un operatore laureato in psicologia ed  adeguatamente formato in materia di sviluppo, tutela minorile e genitorialità.
PSI I° e PSI II° non sono livelli indipendenti, ma interconnessi, dove PSI I° esercita una funzione di supervisione su PSI II°, da cui a sua volta ottiene una significativa mole di informazioni utili a livello terapeutico e di follow-up.
 
 
LE FASI DELL'A.D.I:
 
1.  Prima acquisizione di informazioni (PSI I° e PSI II°);
2. Osservazione del minore e della famiglia nel contesto di vita (PSI II°);
3. Assistenza ed intervento diretto rispetto al minore (PSI II°);
4. Assistenza e sostegno diretto alle condotte genitoriali (PSI II°);
5. Periodica relazione a PSI I° con restituzione congiunta ai genitori ed al minore o solamente alla coppia genitoriale (PSI I° e PSI II°). 
Questo servizio è indicato per tutte quelle famiglie che si trovino nella situazione di dover gestire un momento familiare critico o delicato, ed ha il preciso scopo di prevenire devianza e disagio nel minore oltre che potenziare le competenze parentali dei genitori. Tutti i nostri operatori sono laureati e specificatamente formati in materia di psicologia del bambino e dell'adolescente, tutela minorile e gestione delle competenze genitoriali.